Cristadoro – Marin, oro al 1° Trofeo dei Quattro Castelli

Al primo trofeo dei quattro castelli, Leo Cristadoro e Marco Marin, dimostrano che l’età non conta, portando sul gradino più alto del podio, la loro anziana, ma molto arzilla Lancia Fulvia Coupè. Nonostante fossero in gara con l’auto più antica del parco partenti, sono riusciti a dire la loro persino nella classifica generale, un ottimo risultato, visto la selezione che hanno fatto il caldo e le prove, nel giorno di gara. L’equipaggio della Passione Motori ASD e Scuderia Omega, ha centrato il podio sia in classe, che in raggruppamento.

Himera Rally Cristadoro Marin
Cristadoro-Marin 1° Trofeo dei Quattro Castelli

“E’ stata una bellissima gara, ci siamo divertiti davvero e correre per le strade di casa nostra ha avuto un sapore del tutto particolare – le dichiarazioni di Leo Cristadoro e Marco Marin-, soprattutto perché a supportarci erano molti amici sponsor termitani. Senza loro, non saremmo potuti essere al via e vogliamo quindi ringraziare la Vision Ottica Horus, CRTM srl, Ortopedia Di Gregorio, CEIMA srl, T.EC.AM. srl, Mondialpol Spa, Centro Market Calzature, Gioielleria Battaglia e la stazione di servizio IP di Agostino Spalla per il supporto tecnico.

Una grande festa questa gara, che abbiamo condiviso con la scuderia Omega e Passione Motori, con ottimi risultati per tutti gli associati. Un plauso va all’organizzazione, che è riuscita a far funzionare tutto con meticolosità e con grande attenzione alle esigenze degli equipaggi. Dal punto di vista sportivo, la nostra gara è stata fluida, abbiamo cercato di non fare errori nella prima prova speciale nel centro abitato di Termini Imerese, cercando poi di prendere feeling con l’asfalto scivoloso ed aumentando il nostro ritmo prova dopo prova. La macchina ci ha assecondati egregiamente e siamo felicissimi di aver conquistato il primato nella nostra classe e nel raggruppamento, segnando ottimi tempi anche nella classifica generale, dal momento che eravamo in gara con l’auto più antica dell’elenco partenti.

Gdiges

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.